Credo

La mia vita è cambiata quando, invece di credere alle “cose, ho iniziato a credere prima di tutto in me stesso. 

Non so perdonare – ma non me ne frega

Faccio parte della schiera di persone che ritiene che nel corso della vita torti e favori, alla fine e più o meno, si equivalgano; in base a tale ottica, aggiungendo un pizzico di “male non fare, male non temere”, tento di evitare di nuocere al prossimo, benché, non essendo santo, né auspicando di diventarlo, di […]

Gli ultimi saranno gli ultimi 

Sono in casa e voglio rilassarmi; decido di vedere un film:”Gli ultimi saranno gli ultimi”. Avrei voluto distogliere la mente dalla vita, ma ci sono ritrovato immerso dentro.  Un mattonata sullo stomaco.  Il coraggio, dai, insisti, il coraggio. 

Sondaggio di gusto

Fonte: Il Messaggero Il Messaggero online ha pubblicato oggi un sondaggio che, onore al merito, reputo meraviglioso, non tanto per quanto riguarda un ambito ristretto all’informazione, quanto, piuttosto, al costume ed alle preferenze di gusto dei lettori. Il sondaggio propone una domanda simile a questa: “qual è il piatto romano che più di ti piace?” Queste sono […]

Studio medico 

Quando entro in uno studio medico, mi rendo conto che esistono pareti, soffitti e orizzonti lontani, invisibili ad occhio nudo. 

Non sempre si cresce

Considero l’amicizia, o comunque rapporti intimi, un valore aggiunto alla mia vita, un completamento, un’estensione di garanzia per il proprio io che, attraverso l’interazione con altri io, dovrebbe crescere e maturare.  Dovrebbe.  Ecco. 

Il Presidente della Repubblica dell’Ovvio

Sarà che nutro poca simpatia per la nostra classe politica, ma credo che Mattarella sia il numero Uno della Repubblica dell’Ovvio; non perde occasione per lanciare nell’etere ed in pasto ai media una ricca serie di frasi che Lapalisse al confronto era un mago delle sorprese.  Mah. 

“Pachelbel – Canon In D Major”

Pensare che questo brano sia della fine del Seicento sembra una follia, ma dimostra come la Musica sia Arte e, come tale, senza tempo.  Trovo che queste note abbiano l’impronta di un dio. 

Bingo!

Sono un gran casino, ma, mentre fino a qualche tempo fa, la cosa mi dava sui nervi e m’infastidiva – sempre alla ricerca della perfezione su di me – oggi ne ho preso consapevolezza ed accetto questo mio modo di essere.

Il pianoforte 

Amo la musica, al di là del genere.  Non suono, se non citofoni e clacson, ma solo se capita e non posso farne a meno.  Su di me, sulle mie emozioni, vola un pianoforte, come un piccone che delicatamente rimuove sedimenti d’anima apparentemente invisibili, ma molto ben radicati.