Parlarsi 

È avvilente parlare la stessa lingua di un’altra persona, ma sentirsi stranieri. Eppure provo ad esprimere concetti semplici in poche parole, l’essenziale, soggetto, verbo e complemento. Boh.

La prima sensazione 

Tempo fa, conobbi una persona che, al primo impatto, mi sembrò una demente.  Mesi dopo, approfondita la conoscenza, scoprii che la mia prima impressione era stata proprio corretta. 

Dovevo capire che era finita 

Da lei ricevetti questo messaggio: “Va bene hai ragione. Magari sei più lucido di me”. Presi queste parole sul serio. Non mi aveva mai dato ragione prima. Era palese che era finita.  Era finita.  Ma io avevo avuto ragione: che culo! 

Per charmeandmore (undicesimo quesito)

11) perché il tuo blog si chiama così  Perché è davvero una collezione di appunti sparsi che ho archiviato senza criterio nel corso di anni; troverai, infatti, pensieri che non hanno più attinenza con la mia vita di oggi, oppure sogni gettati al vento o realizzati.  Il mio nick, invece, e l’acronimo al quadrato del […]