Come passa il tempo

Sembra ieri che le mie braccia, prima di quelle della madre, l’accoglievano al mondo.

Quasi vent’anni dopo, mi viene a prendere in macchina e mi accompagna in stazione e mi dice “papà, ti vedo stanco, ma soprattutto non ti vedo felice da troppo tempo”.

C’ha ragione.

Saluto

Eri una bravissima persona.

Non ho mai apprezzato molto il tuo cercare la polemica ad ogni costo, ma ti devo riconoscere una profonda capacità analitica che arrivava fino alla radice, e oltre, dei problemi.

Quando qualcuno se ne va, si decantano sempre solo le lodi; tu in tutta onestà te le sei meritate veramente, nonostante quelli che per me erano i tuoi difetti, ma, di fronte ad un uomo Onesto, nulla si può imputare.

Ciao.

Siamo tutti uguali

Di fronte alla Signora vestita di nero siamo tutti uguali, e molto spesso le asperità si dissolvono, o le pianure diventano montagne.

Caro Babbo Natale

Caro Babbo Natale,

so di essere fuori stagione, ma, magari scrivendoti prima di altri, potrai accontentarmi.

Io non chiedo nulla di particolare; mi piacerebbe, sempre che si possa fare, avere un po’ di serenità e pace, non tanto per il mondo, del quale oggi me ne frega meno di niente, quanto proprio per il sottoscritto.

Ps: grazie. Mi sono comportato abbastanza bene.

Punirne uno …

La mia esperienza personale mi ha insegnato a non fidarmi più; il classico esempio di quando, di fronte ad un problema, anche gli ignari pagano il conto generato da altri.

So che non è giusto che paghi chi non c’entra niente, ma è altrettanto poco giusto che a pagare sia il sottoscritto.

Un dispiacere

Oggi avrei dovuto rivedere una mia vecchia amica di gioventù; avrei dovuto, ma non ha potuto.

Mi è dispiaciuto.

Chissà quando sarà possibile (viviamo in due città un po’ distanti tra loro e ci dovrebbero essere incastri particolari per far coincidere le rispettive libertà).

Vabbè, è andata così.

Senso di sconfitta

Ho lottato sempre, sempre duramente, senza mai abbandonare il proposito della vittoria finale. È lo sport che mi ha insegnato questo modo di affrontare le difficoltà.

Oggi non ho vinto, né perso, ma sento ugualmente un gran senso di sconfitta.

E non è accaduto nulla che possa dare una spiegazione alla cosa.

Avevo detto

Qualche giorno fa, avevo dichiarato pubblicamente che avrei chiesto aiuto, forzandomi, ma avrei chiesto aiuto. Non smentisco, ma sono in attesa che “colui che può” possa avere tempo per me.

Tutto torna indietro.

È una regola di vita.

Stronzo rimarrà pure se mi dovesse dare una mano, sia chiaro.